Test di gravidanza – tutto quello che devi sapere

by Sara

Quali sono i test di gravidanza da effettuare, come funzionano e quali sono le tempistiche da rispettare?

Abbiamo già affrontato il tema dei sintomi della gravidanza, e abbiamo appurato che per avere la certezza inequivocabile dell’avvenuto concepimento serve una prova assoluta.

Quindi è necessario effettuare un test di gravidanza. E fin qui ci siamo, ma quale scegliere?

I cosiddetti test a stick, acquistabili in farmacia o al supermercato, piuttosto  che l’analisi delle urine o del sangue effettuate in laboratorio, si basano tutti sullo stesso principio: la presenza (o meno) del Beta HCG o gonadotropina corionica umana.

Cos’è il Beta HCG?

E’ l’ormone che viene prodotto dal trofoblasto (lo strato di cellule presente all’inizio dello sviluppo embrionale e che darà origine alla placenta) nel momento in cui l’embrione si impianta nell’utero, cioè pochi giorni dopo il concepimento. Questo ormone detto anche ormone della gravidanza è indispensabile per il buon proseguimento della gestazione, mantiene infatti la muscolatura uterina liscia e rilassata in modo da permettere un buon avanzare della gravidanza, lavora con gli estrogeni per permettere l’aumento del volume uterino, aiuta la formazione corretta della placenta e rallenta le attività dell’intestino in modo da assorbire più sostanze nutritive.

Curiosità

Il livello d’hCG è massimo tra la 7° e la 12° settimana di gravidanza, poi il livello di hCG diminuisce, motivo per il quale (tra le altre cose) si hanno meno nausee dopo le prime 12 settimane di gravidanza. In seguito il livello di ormoni diventa stabile per tutta la gravidanza e si mantiene tale fino a 3 settimane dopo il parto.

La concentrazione del Beta HCG nel sangue può essere misurata già intorno al 7°-10° giorno il concepimento. Per questo, l’esame del sangue può essere utilizzato come test molto precoce di gravidanza, ma se non appartenete ad una delle categorie di donne con gravidanza a rischio (aborti ripetuti, gravidanze extrauterine o fecondazione assistita) basterà attendere qualche giorno in più per avere lo stesso risultato con i classici test fai da te.

I livelli di gonadotropina infatti aumentano rapidamente nei primi giorni di gestazione, e così risultano rilevabili anche nelle urine già dal 9°-10° giorno dopo la data di concepimento. Il test di gravidanza (presentato sotto forma di bastoncino/tampone) contiene degli anticorpi che reagiscono in presenza dell’ormone di gravidanza. Una linea blu o una croce (i segni sono diversi a seconda del marchio del test acquistato) indicano se sei incinta o meno. Nei test classici una linea significa test negativo (non sei incinta), due linee significato test positivo (incinta!). Nella versione digitale può comparire sotto forma di parole (incinta o non incinta) o di simboli (faccina sorridente o triste).

Questi test se eseguiti correttamente, seguendo le istruzioni e le tempistiche risultano essere molto affidabili ed attendibili.

A questo punto la domanda sorge spontanea..

Quando e come fare il test di gravidanza?

Il momento migliore per fare un test di gravidanza è dal quarto giorno di ritardo del ciclo. Non tutte però riescono ad attendere così tanto e in genere la maggior parte esegue il test prima del presunto ritardo con il rischio di incappare in falsi negativi.

Il momento migliore per fare un test di gravidanza è tra il 2° e il 4° giorno di ritardo del ciclo. Non tutte però riescono ad attendere così tanto e in genere la maggior parte esegue il test prima del presunto ritardo con il rischio di incappare in falsi negativi. In tal caso il test fallisce perché fatto troppo presto!

Per trovare un giusto compromesso tra impazienza e attendibilità dovrete attendete almeno 1 giorno di ritardo per fare il test di gravidanza.

Il test va fatto:

la mattina appena alzate con la prima urina a digiuno senza aver bevuto la notte!

Infatti è proprio in questo momento che l’urina contiene la concentrazione più alta dell’ormone.

Nel caso di test negativo, ma continua mancanza del ciclo mestruale, vi consiglio di ripetere il test di gravidanza! 

Quindi, se avete fatto il test il giorno in cui aspettavate il ciclo (o il giorno dopo) e nonostante il ritardo il risultato è negativo, aspettate altri 4 giorni e ripetetelo. Ci sono casi in cui il concepimento avviene più tardi rispetto ai calcoli fatti e così al momento del primo test la concentrazione dell’ormone è così bassa da essere non ancora rilevabile.

Quanto costa un test di gravidanza?

I costi variano da circa 5 euro per un test con singolo stick, a 12 per quello singolo digitale fino a 25 euro per quelli che hanno due stick e quindi consentono di fare un nuovo test a distanza di qualche giorno dal primo, utile soprattutto in caso di falso negativo.

Le marche dei test di gravidanza

Le marche dei test di gravidanza  in commercio sono molte e le differenze tra loro generalmente riguardano la sensibilità o la precocità di lettura sulla base della concentrazione dell’ormone HCG.

  • Uno dei test di gravidanza più gettonato è forse Clearblue che viene venduto in due versioni: normale (scatola da un test intorno ai 7,00 euro, da due 14 euro circa) e digitale (circa 12 euro per una confezione da uno)
  • Confidelle: costo confezione singola intorno ai 13 euro, confezione doppia intorno ai 19 euro
  • Analysis: intorno agli 8 euro per la confezione da un test, circa 15 per quella da due
  • First response: circa 9 euro la confezione da uno
  • Wondfo: stick canadesi molto economici (il prezzo varia tra i 0,10 e i 0,20 euro) acquistabili online.
    Poiché hanno una sensibilità molto alta all’ormone vanno letti entro 5 minuti

Potrebbe anche piacerti