Home Per noi Diventare mamma – solo un’altra mamma può capire

Diventare mamma – solo un’altra mamma può capire

by Nicole

Diventare mamma é un’esperienza unica… e solo un’altra mamma può capire.

Diventare mamma è rinuncia… e solo un’altra mamma può capire.

Immagina di essere felice con la tua vita: la relazione con il tuo compagno va benone, il tuo lavoro ti riempie di soddisfazioni, i viaggi con le amiche ti riempiono di allegria. Guadagni bene, sei economicamente indipendente e forse hai anche un contratto a tempo indeterminato che ti da una serie di “sicurezze”.
Decidi che é il momento giusto… il momento di fare il grande passo.

Finalmente il test positivo. Allegria, lacrime, emozione e paura. Il tuo compagno ti promette che affronterete tutto insieme e tu già immagini la vostra vita a 3. Il tuo lavoro ti permetterà di prendere qualcuno che accudirà il piccolo al tuo rientro, e credi che potrai trovare il giusto equilibrio nelle cose. La tua vita sarà bellissima e finalmente ti sentirai completa.

Poi diventi mamma. Diventare mamma ti cambia la vita nel vero senso della parola.

Superata la crisi ormonali del post parto, le notti insonni diventano piú leggere e lentamente ti abitui alle occhiaie, alle poche ore di sonno, alle docce express. Ad un tratto ti rendi conto che diventare mamma é sopratutto saper rinunciare. Rinunciare al parrucchiere, alle unghie lunghe, allo shopping sfrenato con le amiche. Ma non solo…

Infatti il giorno del tuo rientro al lavoro si avvicina e tu sei un mix di emozioni. Sollievo e tristezza. Sollievo perché potrai riavere in mano parte della tua vita: la tua indipendenza, il tuo lavoro, le tue soddisfazioni professionali e sollievo all’idea di poter staccare un attimo la spina dai pianti, i pannolini, le urla. Ma allo stesso tempo tristezza, perché ogni minuto passato lontano dal tuo cucciolo sembrerà una eternità. Tristezza perché vorresti stare con lui tutto il giorno, baciarlo, coccolarlo e guardarlo per ore mentre dorme spensierato. Proverai preoccupazione pensando a cosa potrebbe succedergli in tua assenza, dubbi riguardo chi lo accudirà e soprattutto gelosia per quella persona che vedrà per la prima volta i suoi traguardi al posto tuo.

Così, se sarai abbastanza fortunata potrai decidere di rinunciare al tuo lavoro, alla tua indipendenza economica, per fare la mamma.

Rinuncerai alla tua carriera perché sei convinta che non c’è soddisfazione più grande che poter crescere i tuoi figli, che nessuno potrà farlo meglio di te, e che sei sicura che nessun bonus, nessuno stipendio e nessuna soddisfazione lavorativa si può comparare alla soddisfazione che avrai nel vedere tuo figlio dire per la prima volta mamma, fare i suoi primi passi, i primi versi degli animali, le prime parole.

Diventare mamma vuol dire rinunciare, perché non puoi avere tutto nella vita…

Dovrai essere pronta a piangere nel bagno dell’ufficio perché ti manca terribilmente il tuo cucciolo, perché ti senti in colpa per averlo lasciato.

Oppure dovrai essere pronta quando tutti ti daranno della pazza per aver rinunciato al tuo lavoro. Dovrai trattenere la rabbia quando magari tuo marito tornerà a casa stanco e dopo una banale discussione se ne uscirà con la classica frase “io sono stanco ho lavorato tutto il giorno mentre te eri a casa a giocare con i bambini”.

Dovrai mandare giù tutto questo e andare avanti, perché solo un’altra mamma può capire cosa vuol dire diventare mamma, e solo un’altra mamma può capire i tuoi sensi di colpa e le tue rinunce.

Diventare mamma é proprio questo: un mix di sensi di colpa e rinunce, sorrisi e risate, lacrime e preoccupazioni, il tutto addolcito da guance paffute, piedini minuscoli, profumo di crema e dolci ninne nanne.

Diventare mamma è il lavoro più difficile, duro e bellissimo di questo mondo.

0 commenti
9

Potrebbe anche piacerti

Condividi