Home In tavola Pizza bianca a merenda! Ovviamente fatta in casa!

Pizza bianca a merenda! Ovviamente fatta in casa!

by Alessandra Sodi
pizza bianca

Pizza bianca a merenda!? Si, grazie!! Ma solo se fatta in casa da mamma, nonna, zia o… da Rosa Panzini, la fantastica cuoca, foodblogger esperta in panificazione naturale di DMLab!! Abbiamo già parlato dell’importanza di una merenda sana per i bambini, ma sfido qualunque mamma a propinare ogni giorno yogurt e frutta piuttosto che… pane e cioccolata!!! Insomma, un pezzetto di pizza bianca che male può fare?!

Merendine ai bambini: consigli per farle in casa

Sicuramente la pizza bianca è una merenda veloce da comprare al bar vicino la scuola, quando andiamo a prendere i nostri piccoli per poi portarli a sport, catechismo, alle festicciole. Ma diciamoci la verità: è altrettanto veloce fare la pizza bianca a casa, c’è il vantaggio di poter controllare che gli ingredienti siano di qualità e di averla sempre a portata di mano se ne congeliamo una parte già cotta e tagliata a pezzetti, da scongelare poi quando occorre.

fare la pizza in casaFare la pizza può essere una divertentissima attività da fare coi bambini o un momento per rilassarvi dallo stress quotidiano, la sera, quando tutti sono finalmente andati a dormire, e scaricare così le tensioni della giornata, preparando qualcosa di veramente buono e sfizioso per i vostri figlioletti!

Ingredienti per la pizza bianca

850 g di farina 0
150 g di farina W 300 (manitoba)
200 g di licoli rinfrescato (oppure 4 g di lievito di birra granulare o 12 gr di lievito di birra fresco)
20 g di olio extra vergine d’olia
650 g di acqua a temperatura ambiente
sale

Preparazione della pizza bianca

La pizza bianca va preparata dentro una grande ciotola, non c’è bisogno dell’impastatrice, e’ un metodo veloce da fare magari insieme ai vostri bambini!
Nella ciotola inserite il licoli e un po’ di acqua e farina. Se usate il lievito di birra granulare amalgamatelo prima alla farina, poi procedete come segue. Continuate a mescolare man mano farina e acqua, unite poi l’olio a filo e amalgamate molto velocemente con un cucchiaio di legno. Lasciate riposare l’impasto per dieci minuti, poi unite il sale, girando ancora un pochino col cucchiaio di legno. Infarinate il piano di lavoro e versate il composto, impastando con le mani. Aiutatevi con un tarocco e fate tre serie di pieghe. Le pieghe danno forza e alveolatura, creando quei magnifici buchi nella pizza!

DMLab: Corsi di panificazione e pasticceria a Roma – Maggio Giugno 2018

Come fare le pieghe nella pizza bianca

Date una forma rettangolare all’impasto, mettete verso di voi il lato corto: prendete la parte alta e piegatela a metà verso il centro, poi prendete la parte bassa e piegatela verso l’alto. Girate l’impasto tenendolo perpendicolare a voi, con le pieghe di chiusura verso l’alto e ripetete per altre due volte, allargando un pochino l’impasto.

 

 

 

 

 

 

 

 

Dopo aver fatto le pieghe all’impasto della pizza bianca, date una leggera pirlatura, per farlo arrotondare, mettetelo in una ciotola unta d’olio e coprite con pellicola.

 

 

 

 

 

Riponete in frigo a maturare per tutta la notte. Passato il tempo di lievitazione, prendete l’impasto e trasferitelo sulla spianatoia infarinata, prendeten la quantità che vi occorre e stendetelo sulla teglia oleata. Cuocete in forno preriscaldato a 250° per circa 20/25 minuti, mettendo la teglia prima sul piano basso e passandola poi, a metà cottura, al piano superiore. Potete servire la pizza così com’è, nella sua semplice e meravigliosa bontà di pizza bianca, o farcirla con affettati e formaggi per una variante golosissima, giusto una volta ogni tanto, per deliziare non solo i piccolini ma mariti, amici e parenti!


Volete saperne di più su lievitazione naturale, forza delle farine e ingredienti genuini?! Ci sono moltissimi seminari di Rosa Panzini sul lievito madre! Seguitela sulla sua pagina facebook di Rosa Bakehouse per non perdervi nessuna novitá!

0 commenti
3

Potrebbe anche piacerti

Condividi