Integratori prima e dopo il concepimento

by Adriana
Pubblicato: Ultimo aggiornamento

Prima di intraprendere una gravidanza è molto importante preparare il corpo di noi donne alla nuova vita che sta per nascere.

Assumere perciò integratori studiati appositamente per migliorare le esigenze nutrizionali della donna prima del concepimento è fondamentale per cercare di non mettere a rischio la salute del bimbo nè quella della futura mamma.

Alle donne che vogliono cercare una gravidanza mi sento di consigliare delle vitamine pre-concezionali. Magari degli integratori alimentari con del multivitaminico multiminerale e consigliabilmente con al suo interno anche dell’acido folico, vitamine e sali minerali. 

L’assunzione integrativa di acido folico é assai importante come ne abbiamo parlato in questo articolo. Infatti un basso stato del folato materno è un fattore di rischio per lo sviluppo di difetti del tubo neurale nel feto.
La Vitamina C, la vitamina E, il Rame e lo Zinco supportano il buon funzionamento del sistema immunitario, proteggono i componenti delle cellule dallo stress ossidativo e aiutano la normale fertilità e le funzioni riproduttive. Inoltre il calcio e la vitamina D aiutano a mantenere le ossa sane.

In gravidanza

Durante la gravidanza consigliamo invece PRONTOGRAL di Leonardo Medica, che é un integratore che contiene le vitamine e i minerali essenziali a supportare il metabolismo e l’alimentazione delle donne in dolce attesa!

Come il pre mamma anche i suoi nutrienti  hanno molti benefici sulle difese naturali, la salute delle ossa, i livelli di glucosio nel sangue e la salute della placenta.
Importantissimo è l’acido docosaesaenoico (DHA), componente principale dell’olio di pesce, perchè contribuisce allo sviluppo del cervello e degli occhi del bambino.
Infatti l’’assunzione di DHA da parte della madre contribuisce al fisiologico sviluppo cerebrale e degli occhi nel feto e nei lattanti allattati al seno: tali effetti benefici sono ottenuti con un’assunzione giornaliera di 200 mg di DHA in aggiunta alla dose giornaliera consigliata di acidi grassi omega-3 nell’adulto, che è pari a: 250 mg di DHA e EPA (Perinatal Lipid Intake Working Group – J. Perinat. Med. 2009). Sulla base di queste conclusioni si può dedurre che in caso di dieta con insufficiente apporto di omega-3 è consigliabile un do- saggio giornaliero di DHA superiore ai 200mg.

Cosa è il DHA

Il DHA (Omega-3) è un acido grasso polinsaturo (Acido Docosa-esanoico) presente nel latte materno, a partire già dal colostro. Nella donna in gravidanza o durante l’allattamento i fabbisogni di DHA sono aumentati, proprio per sopperire alle necessità prima del feto e poi del bambino. Infatti, il contenuto di DHA del latte materno è fortemente influenzato dalla dieta della madre. Il DHA è particolarmente importante sia in gravidanza, che in allattamento.

https://www.diventaremamma.com/allattare-aiuta-a-dimagrire-e-se-non-allatto/

Lo stile di vita e soprattutto la dieta influenzano i livelli di DHA nel latte materno, disponibili per essere tra- sferiti al bambino. Il DHA infatti, dovrebbe depositarsi in quantità adeguate nel cervello e nei tessuti non solo nel feto, ma anche nel neonato (quindi durante l’allattamento). Diversi studi hanno mostrato che un’adeguata assunzione dietetica di DHA, da parte della mamma durante la gravidanza e/o l’allattamento, è associata ad un miglioramento dello sviluppo visivo e cognitivo del bambino.

Potete acquistare tutti i prodotti di Leoardo Medica e non solo Prontogal direttamente sul solo sito web o nelle farmacie.

Potrebbe anche piacerti