Home Salute e Benessere Glossario della gravidanza

Glossario della gravidanza

by Sara

Quando si é in dolce attesa si scopre un mondo tutto nuovo, pieno di termini spesso incomprensibili 😂. Ecco a voi un glossario con i termini piú usati e anche qualche informazione utile da sapere!

 

ACIDO FOLICO: detto anche Vitamina B9 è una sostanza indispensabile per la nostra salute, ed è raccomandato assumerla prima, durante e dopo una gravidanza. Perché? Leggilo qui.

ALCOL: E’ dimostrato che assumere alcolici durante la gravidanza può rappresentare un rischio molto alto per la salute e lo sviluppo del feto. Per prudenza sarebbe meglio rinunciare completamente. Per approfondimenti.

BITEST  E TRASLUCENZA NUCALE: Sono esami non invasivi e vengono eseguiti tra la 11a e la 14a settimana di gestazione. Ve ne parliamo in questo articolo. Per il Bitest si preleva un campione di sangue materno e vengono dosate due sostanze che sono normalmente prodotte dall’unità feto-placenta. La traslucenza invece é una ecografia. Insieme consentono di valutare con un’alta attendibilità la percentuale di rischio di anomalie cromosomiche del feto.

DIABETE GESTAZIONALE: Consiste in un’alterazione del metabolismo del glucosio e si verifica solo in gravidanza. Si tiene sotto controllo con la dieta e in casi limitati con il ricorso all’insulina. Per scoprire se si è affetti o meno da questa patologia viene richiesto un test detto curva glicemica.

DIAGNOSI PRENATALE: Questo termine comprende test non invasivi (detti anche di screening, translucenza nucale, bi-test e tri-test) o invasivi (villocentesi, amniocentesi) che vengono proposti durante la prima visita ginecologica per stimare il rischio o stabilire se il feto è affetto da sindromi cromosomiche o altre patologie genetiche.

ECOGRAFIE: Secondo le linee guida del ministero della salute ne bastano una per trimestre (prima ecografia, morfologia e di accrescimento) e sono offerte gratuitamente dal Servizio sanitario nazionale. Personalmente vi raccomando di prenotarle con largo anticipo perché, se si abita in una grande città, c’è il rischio di non trovare posto e dover ricorrere alle visite/ecografie private!

DPP: significa Data Presunta del Parto, cioè data in cui si presuppone l’arrivo del tanto atteso cucciolo.

EPIDURALE: E’ l’analgesico (antidolorifico) per eccellenza per il parto naturale. consiste nell’inserimento di un catetere molto sottile, a livello della parte lombare (la più bassa) della colonna vertebrale. Chiederla o meno durante il parto è una decisione molto soggettiva, ma a mio parere è sempre meglio tenersi aperta ogni possibilità. Detto ciò suggerisco che, una volta scelta la struttura nella quale si vuole partorire, vengano fatti tutti gli esami necessari per poterla richiedere in caso di bisogno. In questo modo sarai sempre in tempo per cambiare idea!

FARMACI: In dolce attesa quali medicinali puoi assumere? L’assunzione di medicinali durante la gravidanza deve essere monitorata da un medico, per un ulteriore controllo cercate l’RCP (Riassunto delle caratteristiche del prodotto, detto anche bugiardino o foglietto illustrativo) su siti attendibili quali AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco).

GESTOSI (O PREECLAMSIA): E’ una patologia che può manifestarsi solamente durante la gravidanza. Le cause sono ancora ignote, ma è fondamentale diagnosticarla in tempo tenendo sotto controllo la pressione.

INTEGRATORI: Come indicato dalla nostra farmacista in questo articolo, sono fondamentali  per cercare di non mettere a rischio la salute del bimbo né quella della futura mamma.

MATERNITÀ: La legge a tutela della donna in gravidanza (Anticipata, obbligatoria e facoltativa). Per info e documenti da presentare contatta l’INPS (anche il loro numero verde è davvero di supporto) oppure recati al patronato più vicino.

PARTO INDOTTO (O INDUZIONE): In caso di gravidanza “fisiologica” (senza patologie) questo viene programmato se non si avvia spontaneamente, entro 7-14 giorni dopo la scadenza della data presunta del parto, per evitare i rischi fetali.

PLACENTA PREVIA: Si chiama così la placenta che si inserisce nella parte bassa dell’utero, andando a coprire in parte o interamente l’orifizio uterino.

PRESENTAZIONE CEFALICA: significa che il feto ha la testa in basso e il sedere in alto.

PRESENTAZIONE PODALICA: significa che il feto ha il sedere in basso e la testa in alto.

SESSO: Se non ci sono controindicazioni mediche, nessun pericolo!! Sfatiamo quindi il mito che fare l’amore in gravidanza possa danneggiare il feto. Infatti il sesso fa bene all’umore e prepara al parto perché mantiene i muscoli pelvici elastici e allenati. È comprensibile però che lui possa sentirsi a disagio e che (soprattutto nell’ultimo trimestre) ci sia qualche difficoltà a “gestire” il pancione.

TOXOPLASMOSI: E’ una infezione banale causata da un parassita, il toxoplasma gondii, spesso senza sintomi. Se contratta in gravidanza e non tenuta sotto controllo, può essere molto rischiosa per il feto.

VALIGIA PER L’OSPEDALE: Ogni ospedale ormai fornisce un elenco delle cose da portare per la mamma e per il bebè in arrivo. Per farti un idea leggi “Prepariamo la valigia!“.

VOLARE: Si può viaggiare durate la gravidanza? La risposta è sì, purché non ci siano controindicazioni mediche per il caso specifico.

0 commenti
7

Potrebbe anche piacerti

Condividi