Home Libri Recensione del libro: “La tela di Leo” un inno alla propria unicità e all’amicizia

Recensione del libro: “La tela di Leo” un inno alla propria unicità e all’amicizia

by Isabella

Oggi vi presento la mia recensione del libro La tela di leo. Leo è un ragnetto che ama costruire delle ragnatele fantasiose e simpatiche. La sua fantasia però deve scontrarsi con il giudizio degli altri ragni che reputano la sua creazione un vero pasticcio. Sarà grazie al nuovo amico Aracno, un saggio ragnetto, che troverà il coraggio di essere se stesso, scoprendo che esserlo può essere davvero una vera opera d’arte.

Leo è la storia di un ragnetto, ma anche di tutti noi, della natura che si manifesta maestosa nelle sue diversità e degli animali che magnificamente si esprimono nelle loro unicità. Ma “La tela di Leo” è anche la storia di un’amicizia, in cui ci si può rifugiare ritrovando la forza per essere se stessi.

“La tela di Leo” è il libro autopubblicato Marinella Barigazzi autrice e traduttrice di albi illustrati, filastrocche e poesie; le illustrazioni fantasiose e creative sono di Paola Pappacena.

Questo libro si presta benissimo per laboratori creativi e letture animate, adatte sia per la scuola d’infanzia che primaria, dove alla lettura si potrà abbinare la costruzione della propria ragnatela, scoprendo che se non poniamo limiti alla nostra fantasia possiamo creare anche noi delle splendide opere d’arte.

É un libro adatto a lavorare sulle tematiche come l’espressione di sé, il rispetto dell’unicità, credere in se stessi e la forza della vera amicizia.

Marinella Barigazzi sta promuovendo il libro presso librerie, biblioteche, scuole ed eventi per bambini in tutta Italia, curiosa di far vedere al suo ragnetto Leo quante belle ragnatele divertenti e uniche si possono fare.

Dove acquistarlo?

Si può ordinare direttamente inviando una mail a info@marinellabarigazzi.com, oppure anche inviando un messaggio alla mia pagina Facebook ➡ La tela di Leo

O ancora su Amazon cliccando sul link qui sotto ⤵

 

0 commenti
4

Potrebbe anche piacerti

Condividi