Home Puericultura Com’è il ciuccio Philips Avent Ultra Air? Te lo diciamo noi!

Com’è il ciuccio Philips Avent Ultra Air? Te lo diciamo noi!

by Diventare Mamma

Come sapete le nostre bimbe sono ormai grandi per il ciuccio, cosí quando abbiamo avuto l’opportunità di collaborare con Philips Avent per testare il nuovo succhiotto Ultra Air non potevamo rifiutare e abbiamo cercato un piccolo aiutante!

L’ha provato per noi Emanuele, sotto supervisione della sua mamma! 😜

⚠️ Lo sapete che la suzione é proprio una NECESSITÀ del neonato?
I bimbi allattati al seno spesso prendono la tetta solo per soddisfare questa necessità primordiale, che dona calore e rassicurazione e che spesso è – erroneamente – considerato come un “vizio”. Chi prende il biberon, ha altrettanto bisogno di suzione di un bimbo allattato al seno. E questa necessità va coperta, come qualsiasi altra necessità di un neonato. Il ciuccio, é un valido alleato della mamma per aiutarla a calmare il piccolo!

Philips Avent UltraAir – l’esperienza di Emanuele

Emanuele sin da subito è stato un bimbo tranquillo, pacato, dormiglione ma c’erano momenti in cui iniziava a piangere e non riuscivamo a capire il perché! Fame non ne aveva, il pannolino era pulito, non era infastidito da nulla… eppure iniziava con dei pianti ininterrotti che duravano davvero tanto tempo!

In ospedale, al momento della nascita, mi avevano raccomandato di non fargli provare il ciuccio i primi tempi e così ho fatto per il primo mese di vita di Emanuele. Dopo il primo mese, presa dalla “disperazione” del momento, quando mi sentivo impotente davanti a quell’esserino che piangeva senza riuscire a trovare pace, ho iniziato a cercare un ciuccio adatto a lui. Emanuele si calmava e noi stavamo tutti più tranquilli.

Poi, Adriana e Nicole mi hanno proposto di testare il ciuccio Philips Avent Ultra Air, ed ho subito accettato! Quei ciucci così colorati mi attiravano tantissimo ma un po’ di timore ammetto averlo avuto! Credevo che Emanuele abituato ad un altro tipo di tettarellla, non avrebbe accettato volentieri questo nuovo ciuccio!

Come recuperare l’allattamento esclusivo al seno dopo l’aggiunta

Gli ho messo il ciuccio davanti, insieme agli altri giochi e lui incuriosito subito l’ha afferrato ed ha iniziato a girarselo tra le manine e a guardarlo curioso. Pochi minuti e l’ha messo in bocca ed ha iniziato a ciucciarlo come se fosse il suo ciuccio di sempre! Non deve mai mancare per la nanna, ma anche durante i nostri viaggi in macchina, dove lui appare infastidito e il ciuccio lo tranquillizza, o ancora mentre si rilassa davanti alla tv guardando i video delle sue canzoncine preferite… lui e il suo amico “tutto”(così lo chiama Emanuele) sono diventati inseparabili 😍

 

Caratteristiche del ciuccio Philips Avent Ultra Air

Personalmente sono molto soddisfatta, è un ciuccio che mi da molta sicurezza e vi spiego perché:

  1. É ideale per la pelle delicata di mio figlio, grazie ai quattro ampi fori presenti sullo scudo c’è il massimo passaggio dell’aria.
  2. La tettarella è ortodontica perciò mi fa essere sicura che non possa causare problemi al palato.
  3. Infine, ho trovato molto utile la custodia per il trasporto e la sterilizzazione, velocissima e super pratica!
🍼 COME SI STERILIZZA? Basta sciacquare il ciuccio e porlo nel contenitore con 25ml di acqua, chiudere bene e metterlo nel microonde per tre minuti a 750-1000W. Lasciare raffreddare per 5 minuti, versare l’acqua e il ciuccio è sterilizzato e pronto per essere riutilizzato!

Sono grata di aver avuto la possibilità di testare e conoscere questi meravigliosi ciucci Philips Avent UltraAir, e spero che la mia esperienza sia utile per le altre mamme, perché nessuno può dare opinioni su questi tipi di prodotti meglio di una mamma 😉.

#InCollaborazioneCon #PhilipsAvent #Adv
0 commenti
0

Potrebbe anche piacerti

Condividi