Home Per la casa Stokke Tripp Trapp: seggiolone e arredamento

Stokke Tripp Trapp: seggiolone e arredamento

by Adriana

Anche tu ti sarai trovata davanti all’annoso quesito: quale seggiolone scegliere per il mio bambino? Qual è il più comodo, versatile, lavabile, flessibile, ma soprattutto…

Esiste un seggiolone bello, sicuro e riutilizzabile come arredamento?

Sembra che io stia parlando di utopia, giusto? Sì, perché ognuna di noi si sarà ritrovata con articoli di nuova generazione, estremamente attenti alla comodità e sicurezza dei nostri bambini, ma che con la nostra casa poco ci azzeccano. Poi, dopo i primi anni di vita del nostro bambino, li mettiamo in soffitta e non li utilizziamo mai più. Sono semplicemente dei seggioloni… e a quella funzione assolvono.

E se io volessi un seggiolone che possa essere parte dell’arredamento?

Devo dire in tutta sincerità che ero scettica quando, all’inizio, ho visto la sedia Tripp Trapp della Stokke. Insomma, chi non lo sarebbe? Siamo abituate a un’estetica di seggiolone completamente diversa. E invece mi sono dovuta ricredere perché la seduta Tripp Trapp risponde a molte esigenze differenti e, soprattutto, alla mia domanda-utopia!

A prima vista potrebbe sembrare poco flessibile e pratica da usare, per chi è abituato con i classici seggioloni. La sedia Tripp Trapp è realizzata in legno di faggio europeo, un materiale ecologico che ci permette di evitare inutili sprechi di plastica, è completamente verniciata con materiali atossici e lavabili, e, aspetto non trascurabile, il design è spettacolare. Però, all’inizio, oltre a restare colpiti dalla sua estetica, ci si chiede quanto possa essere adatto a ospitare un bambino nelle sue prime esperienze a tavola.

Tripp Trapp, il seggiolone che cresce con il tuo bambino

La chiamo sedia e poi seggiolone, e forse già ti sarai confusa, ma che ci posso fare? Tripp Trapp è entrambe le cose e adesso ti racconto subito la mia esperienza.

Tripp Trapp è un seggiolone molto diverso dai soliti, lo puoi vedere nelle foto. Credevo che il legno non fosse pratico da pulire, ma non è così, soprattutto grazie al suo rivestimento, basta una spugna per lavare via cibo e rigurgiti. Inoltre, il legno di faggio rende questo seggiolone molto solido e adatto a sopportare regolazioni di seduta e poggiapiedi, spostamenti e soprattutto a modificare la sua destinazione d’uso per passare da seggiolone ad arredamento.

È molto comodo per il bambino, non ti spaventare se, all’inizio, lo spazio ti sembra limitato: ho capito, utilizzando Tripp Trapp, che è importante giocare con la regolazione della seduta in profondità e del poggiapiedi in altezza per aiutare il bambino a stare dritto e comodo.

Tripp Trapp cresce con il bambino: sia poggiapiedi che seduta sono regolabili in altezza e in profondità, insomma, una volta cresciuto, il piccolo sarà in grado di scendere e salire autonomamente come su una vera e propria sedia. Prima che gliela scippi la mamma, chiaro!

Ma prima di diventare complemento d’arredo, Tripp Trapp è un seggiolone comodo e affidabile, dotato di dispositivi di sicurezza, che è la prima caratteristica che chiediamo per i nostri bambini.

Ma ecco un elenco dei pratici accessori di Tripp Trapp:

  • baby set per mangiare
  • cuscini per seduta e schienale, lavabili in lavatrice
  • cinture di sicurezza
  • pattini antiscivolo
  • vassoio originale

Conclusione

Seduta sulla mia Tripp Trapp (eh già, ora la uso anche io!) rifletto insieme a te: il seggiolone è un acquisto importante. Deve essere solido, sicuro, comodo per il nostro bambino, questo prima di tutto. Ma, se, oltre ad avere queste caratteristiche, fosse anche un bell’elemento d’arredo per la nostra casa, ecologico, pratico e che non finisca in soffitta una volta che il bambino è cresciuto, non sarebbe forse perfetto?

0 commenti
0

Potrebbe anche piacerti

Condividi