Home In tavola Torta di mele Grimilde

Torta di mele Grimilde

by Elisa | Favole a Merenda

“Specchio, servo delle mie brame, chi è la più bella del reame?”.

Chi non conosce la citazione più famosa del cartone animato di Biancaneve? Ed è proprio alla regina più famosa del regno Disney che ho voluto dedicare la mia Torta di mele Grimilde.


Prima di lasciarvi alla ricetta vorrei parlarvi brevemente di questo dolce. Dovete sapere che la ricetta base è la stessa della torta di mele che ogni tanto mi preparava la nonna ed è quindi un’eredità di famiglia! Una torta alta e morbida, adatta perciò ad essere farcita e gustata sia a colazione sia a merenda.

Avendola dedicata a niente meno che allo stesso personaggio creatore della famosa mela avvelenata, questa torta non poteva essere che una torta di mele!

Dolce, soffice, invitante e resa ancora più golosa dal topping al cioccolato, cela però al suo interno un cuore… avvelenato!

Ingredienti

  • 500 gr di farina “00”
  • 300 gr di zucchero
  • 100 gr di burro
  • 5 uova
  • un pizzico di sale
  • 70 ml di latte
  • 2 mele Golden
  • zucchero di canna q.b.
  • 200 gr di marmellata di ribes rosso
  • mezzo bicchiere di succo di lampone o frutti rossi
  • 50 gr di cioccolato fondente

Procedimento

Fate fondere il burro in un pentolino e lasciatelo raffreddare. Nel frattempo in una terrina sbattete le uova con lo zucchero, fino ad ottenere un composto spumoso, quindi aggiungete anche il burro e il latte e continuate a mescolare.

A questa parte liquida unite poco per volta la farina, passata in un setaccio, così da evitare la formazione di grumi. In seguito versate nel composto anche il sale e il lievito, anch’esso setacciato. Il composto che otterrete non dovrà essere troppo molle, altrimenti non riuscirà a sostenere il peso delle mele anche andremo a mettere in seguito.

Versate l’intero composto in una tortiera dal diametro di 26 o 28 cm precedentemente imburrata e infarinata. Essendo il composto piuttosto compatto, aiutatevi a distribuirlo meglio in tutta la teglia dando dei colpetti sul fondo.


Prendete una delle mele, sbucciatela e privatela del torsolo. Dividetela in quarti e tagliatela a fettine sottili, spesse all’incirca 2 mm. Disponete le fettine sulla superficie della torta seguendo un disegno concentrico. Spolverizzate le mele con lo zucchero di canna, 3 o 4 cucchiai dovrebbero bastare.

Infornate in forno già caldo in modalità ventilata a 180°C per circa un’ora. Una volta terminata la cottura spegnete il forno, socchiudete lo sportello e lasciate intiepidire la torta per circa 20 minuti prima di tirarla fuori e farla raffreddare completamente su una gratella.

Guardate come sono caramellate le mele!

Mentre aspettate che la torta si raffreddi completamente potete iniziate a preparare il ripieno per la farcitura.

Prendete l’altra mela, sbucciatela, pulitela dal torsolo e tagliatela a cubetti piuttosto piccoli, facendo attenzione che siano più o meno della stessa dimensione. Versate le mele in un pentolino con il succo di lamponi e fatele cuocere per una decina di minuti a fiamma vivace. Quando si saranno raffreddate, aggiungete la marmellata di ribes e mescolate la farcitura.

Tagliate la torta a metà, in due dischi uguali, e mettete da parte quello superiore. Spalmate la farcitura di mele e marmellata su tutto il disco, avendo cura di arrivare bene a riempire anche i bordi. Richiudete la torta con il disco superiore esercitando una leggera pressione.

E ora è arrivato il momento di decorare! Fate fondere il cioccolato a bagno maria, aggiungendo un goccio di latte se necessario. Quando il cioccolato sarà ben sciolto, aiutatevi con un cucchiaio per fare un disegno sulla superficie della torta.

Cioccolato tentatore!

E se invece…

Perché non provate a sostituire il succo di lampone con il succo di melograno? Entrambi hanno la caratteristica di essere aciduli e essere quindi un ottimo contrasto alla dolcezza delle mele e del cioccolato. Se invece volete provare una variante un po’ più “adulta”, vi consiglio di sostituire il succo con dell’alchermes.

Spero davvero che questa ricetta vi sia piaciuta! Provatela e fatemi sapere come vi è venuta o quali varianti avete utilizzato.

Magari la prossima volta che la preparo aggiungo un po’ di vaniglia, come ha fatto Sara con la sua torta golosa alle mele!

0 commenti
5

Potrebbe anche piacerti

Condividi