Home Per noi Sentirsi brutte e trascurate dopo il parto – ecco come ritrovare la propria bellezza!

Sentirsi brutte e trascurate dopo il parto – ecco come ritrovare la propria bellezza!

by Nicole

La gravidanza è un momento magico per ogni donna, abbiamo quella luce negli occhi che ci illumina e il percorso è fatto da emozioni nuove e uniche! Sentirsi brutte e trascurate dopo il parto, mia cara, è un classico! Ci siamo passate più o meno tutte!

Dopo il parto infatti (e con l’arrivo della depressione post partum – o baby blues) , arriva anche quella sensazione di inadeguatezza. Non ci sentiamo pronte, ci sentiamo spesso incapaci di gestire il piccolo (spesso anche i consigli non richiesti di amici e parenti NON aiutano affatto!). E per finire in bellezza, oltre a sentirci frustrate emozionalmente e psicologicamente, ci siamo brutte perché basicamente… ci trascuriamo!

Perchè? Beh, semplicemente perché facciamo fatica a gestire tutto! Il nostro piccolino richiede un sacco di attenzioni e ci “risucchia” l’80% dell’energia che abbiamo in corpo, poi c’é il lavoro, la casa, il marito… insomma c’è sempre qualcosa da fare! E noi come donne, dove finiamo? Noi ci trascuriamo! Questa è la triste verità. Perché le donne perfette e ben tenute sono ben poche in comparazione alla stragrande maggioranza. Sono fortunate? Sono egoiste? Sono ricche? No, non necessariamente. Semplicemente si sono prese del tempo per sé.

Prendersi del tempo per se stesse è sano e necessario, non solo per il nostro corpo, ma sopratutto per la nostra salute mentale! Staccare la spina, farsi una doccia calda o un bel bagno e rinchiudersi in bagno per un’oretta. Andare dall’estetista o dal parrucchiere. Ogni donna “stacca la spina” a modo suo! Personalmente se mi mandi dal parrucchiere torno più stressata di prima 😂 quindi è bene che ognuna di noi trovi ciò che la renda felice e che le faccia ritrovare la propria femminilità.

Biscotto nel latte ai neonati – Perché non metterlo

Mamma zombie! Femminilità… dove?

Hai presente? Quando dopo uno o due mesi dal parto, ti guardi allo specchio e sei ancora in pigiama che puzza pure a rigurgito (se dai latte artificiale) o forse sei tutta bagnata perchè hai dimenticato le coppette assorbilatte (se allatti al seno e sgoccioli come una fontana!). Hai le occhiaie per le notti insonne dovute ai stramaledetti risvegli notturni (sleep refression o regressioni del sonno) di tuo figlio. I capelli disordinati e con la ricrescita perché ormai sono mesi che non vai dal parrucchiere… E per finirla magari ancora non butti giú tutti i kili presi con la gravidanza e non entri più nemmeno in quel vestitino che ti faceva sempre sentire bellissima… (psst! A questo proposito ti ricordo che allattare aiuta a perdere i kili della gravidanza, e te ne parlo qui)

Ti osservi e dici, “cosa mi è successo?” Beh mia cara, benvenuta nel club delle #mammezombie ! 😝

Ci entriamo più o meno tutte e come ho già scritto, solo un’altra mamma puó capire! Ci sono quelle fortunate che hanno i figli che dormono mille mila ore e quindi anche se li lasciano con i nonni possono godersi di un break con amiche o dal parrucchiere, e poi ci sono i figli (come la mia) che sono tettadipendentinontimollo10minuti e quindi ti ritrovi a non voler lasciarlo più di mezz’ora… si sa mai che cerchi la sua tetta e non la trovi! Apriti cielo…

C’è un punto in qui tocchiamo fondo, ma è proprio in quel momento che di solito ci ripigliamo! Su, forza mammina! Datti un break! NE HAI BISOGNO! Man mano che il tuo bimbo crescerà starà piú tempo senza di te, ma anche 30min credimi, ti possono far sentire davvero rinata!

Dormire con mamma e papá – si o no?

Un’ora tutta tua, anche se bastano 30 minuti per staccare la spina!

Cosa fare? Ecco qualche spunto!

  • Andare al bar a mangiare un gelato (DA SOLA)
  • Camminare fino alla piazza e sederti ad ascoltare il nulla (o il tutto, ma per lo meno e sicuramente non il pianto di un neonato 😂)
  • Portare a spasso il tuo cane (se lo hai!)
  • Andare a bere un caffè con una amica
  • Andare dall’estetista
  • Nuovo look? Via di parrucchiere!
  • Fare shopping! Suvvia… a che donna non la fa sentire meglio?
  • Andare a fare la spesa (incredibile, ma alcune donne si rilassano così! Io no, io lo odio! 😂)
  • Iscriversi a una classe di yoga o qualsiasi attività fisica (di solito durano 40min!)
  • Farsi fare un massaggio rilassante
  • Scoprire e ri-scoprire hobby (colorare, ad esempio i Mandala rilassa molto / musica / danza e staccare per un’oretta!)

Diventare mamma – solo un’altra mamma può capire

Al meno una volta al mese, solo voi due!

La vicinanza con i genitori è importantissima per il bambino, e la nostra psicologa Irene Mazzon ne avvea già parlato in questo articolo. Ma non bisogna però dimenticare l’importanza dell’affinità con il proprio partner. La privacy. I momenti a due.

Questo trascurarci non pesa solo a noi, ma quasi sempre ricade anche sul nostro compagno. Spesso ce lo dicono (ed é pure peggio) ma spesso se lo tengono per sè, perdendo però interesse nei nostri confronti o peggio ancora, trascurandoci a loro volta!

No no no! Non lasciare che questo accada! Avete la fortuna di avere i vostri genitori vicino? Organizzatevi e DEDICATEVI DEL TEMPO. Fatti bells, comprati un bel vestito, indossa un nuovo gioiello (a tale proposito sotto ti mostro una marca di gioielli della quale mi sono innamorata!) e uscite insieme! Una cena, un gelato, una birra! Qualsiasi cosa, l’importante è stare insieme e ritrovare la complicità!

NON è egoismo, perché ricordate: mamma felice, bambino felice! Ma occhio, il tempo lo stabilite voi! Non dovete lasciare vostro figlio per ore e ore se non ve la sentite! Ho amiche che sono andate a farsi weekend fuori porta (e anche lontani) senza i bimbi e ad esempio, io non riuscirei mai adesso che è ancora piccina a lasciarla per diversi giorni!

Staccare la spina deve essere un piacere. Dovete farlo per voi. Il come e quanto solo voi lo sapete.

Vedrete che piano piano troverete il giusto equilibrio e solo voi sapete cosa è meglio e cosa funziona meglio per voi e la vostra famiglia!

0 commenti
3

Potrebbe anche piacerti

Condividi