Home Puericultura Philips Avent: quando scegli il meglio per tua figlia

Philips Avent: quando scegli il meglio per tua figlia

by Enza

L’inizio dello svezzamento è un momento importante per la crescita del bambino: nonostante l’inserimento di alimenti completamente nuovi per il palato del piccolo, il latte (materno o artificiale) deve continuare ad essere l’alimento principale almeno fino al compimento del primo anno di vita.

Pssst! Potrebbe interessarti il nostro articolo che spiega quando iniziare lo svezzamento.

Spesso per svariate ragioni, abbiamo l’esigenza di cominciare a dare latte (o altri liquidi) tramite biberon, e noi mamme ci poniamo sempre lo stesso quesito: quale biberon scegliere per consentire al bimbo di nutrirsi in modo sereno?
I biberon in commercio sono centinaia, ma quale è realmente il migliore?

Dopo averne provati davvero tanti, io dico senza alcun dubbio PHILIPS AVENT!
E di seguito vi spiego anche il perché!

Philips Avent

I biberon Philips Avent hanno una tettarella molto ampia, che ricorda molto la forma del seno materno, facilitando, così, il passaggio dall’allattamento materno a quello al biberon.

Nicole riesce ad attaccarsi facilmente ai biberon Avent, grazie soprattutto ai petali sagomati sulla tettarella che consentono una grande morbidezza e flessibilità senza però provocarne la rottura.

Adoro i biberon Avent soprattutto perché non provocano alcuna colichetta alla mia piccola: il sistema a doppia valvola, infatti, consente di far entrare l’aria nel biberon e non nel pancino.
Il momento della pappa diventa così un momento piacevole e rilassante.
Il biberon ha una forma ergonomica, facile da maneggiare, anche per le piccole manine della mia bambina, che adora tenerlo da sola.
Adoro poi il soggetto con i fenicotteri: originale, simpatico!

Biberon Avent fenicotteri

I prodotti Philips Avent natural sono realizzati con materiali che non contengono BPA (polipropilene), una sostanza sempre più spesso presente in gran parte dei materiali utilizzati per la fabbricazione di bottiglie e contenitori di plastica (anche biberon per bambini) e che può provocare danni al fegato, reni e per il sistema endocrino. Infatti alcuni recenti studi stanno verificando le possibili correlazioni tra il BPA e il cancro.

Ritengo davvero indispensabile fare attenzione alle sostanze che compongono i biberon dei nostri bambini, per questa ragione scelgo senza alcun dubbio Avent, anche per i succhietti.

Succhietti Avent fenicotteri

La mia piccola Nicole adora i succhietti Avent, in particolare quello con i fenicotteri rosa, il suo colore preferito, e lo amo anche io per diverse ragioni: le tettarelle sono simmetriche, piatte, a forma di goccia. Queste caratteristiche sono fondamentali perché non interferiscono con lo sviluppo naturale del palato, dei dentini e delle gengive.

Pssst! Potrebbe interessarti il nostro articolo che parla dei Periodi sensitivi sencondo Montessori.

Le tettarelle dei succhietti Avent sono in silicone, inodore, insapore, indeformabili, e duraturi poiché  non perdono né forma nè colore col passare del tempo.

Nicole ama i succhietti e i biberon Avent, ed io mi sento serena ad ogni poppata, perché so che nel mio piccolo ho fatto del mio meglio, ovvero ho scelto ciò che ad oggi, a mio avviso, è il meglio sul mercato per la mia bambina.

 

La nostra opinione

0 commenti
0

Potrebbe anche piacerti

Condividi