Home Libri Percorsi di lettura: quali libri leggere ai bambini?

Percorsi di lettura: quali libri leggere ai bambini?

by Diventare Mamma

Ah i libri… ci trasportano a mondi lontani e ci fanno vivere avventure incredibili! Ma quali libri leggere ai bambini?

Se vi trovate a Roma e cercate un posticino tranquillo dove poter scegliere un libro per i vostri bambini, non potete non visitare la Libreria First Laugh Alberone, dove Alba e Guido vi accoglieranno coi loro modi gentili da librai d’altri tempi, tra giocattoli di legno e fogli di carta stampata, con quella bellissima frase scritta fra i libri Con il primo sorriso, nacque una fata…. DiventareMamma LAB non poteva scegliere location migliore per inaugurare il progetto di incontri formativi e laboratori creativi per mamme e bambini, un posticino davvero family-friendly, che ogni giorno propone attività e corsi che spaziano dal baby-yoga al cake design, dal babywearing all’inglese per bambini.

Potete scoprire le meraviglie della Libreria Alberone in questo bell’articolo di Roma03. Una libreria in continuo fermento, con uno spazio per allattare, una saletta Montessoriana dove poter giocare in libertà e ovviamente, una comoda poltroncina per leggere insieme ai nostri bambini! E di percorsi di lettura ci racconta proprio Alba Carella, con tanti preziosi suggerimenti!

Percorsi di lettura: primi passi tra i libri – letture a 5 sensi

Imparare a leggere come si intende generalmente – cioè riconoscere le lettere, riunirle in parole e frasi e dar loro un senso – è solo l’ultimo passaggio di un percorso che inizia molto prima, da quando cioè il bambino appena nato comincia a stringere tra le manine e a mostrare interesse per l’oggetto libro, oggetto che cambierà forma, materiale e consistenza ma che lo accompagnerà, si spera, a lungo per tutto il suo sviluppo. Abbiamo pensato quindi a una serie di percorsi di lettura per bimbi (ma anche genitori) a partire dalla più tenera età.
Abbiamo letto storie al nostro bambino sin dalla pancia, e il suo senso dell’udito si è sviluppato al punto che quando è nato ha riconosciuto la nostra voce. Ora abbiamo tra le braccia un piccolo esploratore che gattona e porta tutto alla bocca… Possiamo ancora invitarlo alla lettura? La risposta è certamente sì. Lo faremo con libri pensati per lo sviluppo sensoriale, ma anche per cominciare a dare un nome alle cose che incontra.

La collana ZeroTre della casa editrice Panini, vincitrice nel 2009 del Premio Andersen come miglior progetto editoriale, punta tutto sulla lettura come momento ludico e relazionale: libri con filastrocche da leggere, cantare, ascoltare, come la poetica “Buonanotte ai suonatori” di Massimiliano Maiucchi, libri per giocare col corpo come “Rime per le mani“,  “Mano manina” e libri per sperimentare con la voce e i suoi come “Ghiri ghiri, Prot” e Piano forte“.

I periodi sensitivi secondo il metodo Montessori

La scoperta del mondo, a questa età, non può che passare per le mani, e così arrivano storie piccole piccole tutte da toccare: la collana Dov’è il mio…? e la fiabe tattili della casa editrice Usborne, ma anche gli Scorri e Gioca Gallucci, che invitano il bambino a sviluppare la motricità fine. Nel frattempo i genitori possono dedicarsi a qualche lettura di ispirazione montessoriana: “Come liberare il potenziale del vostro bambino” propone attività da fare in casa e all’aperto per giocare con il bambino educandolo alla scoperta sensoriale.

I colori delle emozioni – Video recensione del Libro di Anna Llenas

Leggere le emozioni, alla ricerca della propria identità

Sembrano ancora piccoli, ma ormai hanno piena padronanza del loro corpo, si muovono nell’ambiente con sicurezza e… forza di volontà! Arrivano i primi no ed esplodono, senza filtri, le emozioni. Più che mai, hanno bisogno del nostro sostegno e del nostro amore. Come guidarli in questo percorso? Cominciamo con libri che riproducono situazioni reali e li aiutano a elaborarle. La serie Giacomino delle Edizioni Esserci accompagna il bambino alla scoperta dei sentimenti e dei bisogni, per insegnare al bambino a riconoscerli ed esprimerli; mentre la serie firmata da Emma Dodd li aiuta ad associare emozioni ed eventi di tutti i giorni. Altre letture rappresentano bene il turbinio di pensieri ed emozioni che passa nella mente dei bambini e aiuta a dare loro un nome: oltre al classico “Inside Out” di cui tutti conoscerete il film d’animazione, non possono mancare “I colori delle emozioni, Io dentro, io fuori”, “Chiedimi cosa mi piace“. E per i genitori che vogliono approfondire il discorso con testi di puericultura, imperdibile è “Le emozioni dei bambini” di Isabelle Filliozat.

Albi illustrati, il piacere della narrazione

Dopo i 3 anni siamo finalmente pronti a raccogliere i frutti di quanto seminato, i percorsi di lettura si arrichiscono di storie e colori. Ai bambini ora piace leggere, per rilassarsi, per viaggiare con la mente, per trascorrere del tempo di qualità con chi si prende cura di loro.

Il tempo degli albi illustrati inizia intorno ai 3 anni per non finire mai, perché la bellezza di queste pagine continua ad accompagnare i lettori nella crescita ancora per molti anni. Immancabili nella biblioteca di ogni bambino sono gli albi Babalibri: qui troviamo le storie di Mario Ramos e dei suoi lupi, i poetici personaggi di Leo Lionni, le avventure della strega Cornabicorna e le giornate di Simone, il coniglietto di Caccapupù.

Recensione del libro: “La tela di Leo” un inno alla propria unicità e all’amicizia

E man mano che i bambini crescono le tematiche si arricchiscono: arrivano le riduzioni di grandi classici, come il Richiamo della foresta di Orecchio Acerbo e i fantastici viaggi di Jules Verne di Lapis, ma arriva anche la Storia con la S maiuscola, grazie alla collana Celacanto di Laterza. È anche l’ora di scoprire l’arte, e così arrivano gli albi dedicati ai grandi artisti, la “Camera di Van Gogh di Gallucci e la collana MOMA Fatatrac. Percorsi di lettura per tutti i gusti: non vi resta che fare un salto in libreria, accomodarvi tra gli scaffali e scegliere un libro, quel libro che sta proprio aspettando voi e il vostro piccolino!


Alba Carella, dell’Ass.ne Culturale First Laugh, vi aspetta il 13 maggio per Diventare Mamma Lab! Non perdete l’occasione di passare una giornata dedicata al benEssere per mamme e bambini: è l’occasione giusta per chiedere un consiglio e scegliere un bellissimo libro da leggere insieme ai vostri piccoli!

DiventareMamma LAB – 13 Maggio alla Libreria Alberone di Roma

0 commenti
3

Potrebbe anche piacerti

Condividi