Home Per noi L’arrivo della mia stella luminosa – Syria

L’arrivo della mia stella luminosa – Syria

by Ary

Vi avevo promesso che avrei raccontato anche la mia esperienza sulla ricerca della cicogna! Ed eccomi qui…

Sto con mio marito da ormai 10 anni e siamo sposati da 2 anni e mezzo ormai…
Il nostro, è sempre stato un rapporto a distanza e tuttora non è cambiata molto la situazione (racconterò anche questo un giorno).
Ci sposiamo il 7 agosto 2014 e insieme decidiamo di aspettare per l’arrivo di un bambino per svariati motivi, uno dei tanti era appunto quello di non avere la stabilità e la certezza di dove lui andasse a lavorare, ma sentivamo entrambi che mancava qualcosa alla nostra storia.
Ormai sposati, ci sentivamo comunque a metà e quindi a fine novembre iniziamo i lavori…

Prima di tutto andai a controllo.

Un anno prima scoprii di soffrire di colesterolo basso e il medico mi avvisò che avrei potuto avere problemi per la ricerca di un figlio.
Le mie paure e ansie iniziarono a prendere il sopravvento!
Iniziai a iscrivermi ai primi gruppi su facebook dove erano in cerca della cicogna… Ma non arrivava.

Dicembre incombe… Noi ormai ci stavamo provando… Primo “falso” ritardo (non sapevo ancora come funzionasse la storia dei ritardi… Lo scoprii il mese successivo) emozionata, ma paurosa…
Primo test NEGATIVO!

Iniziò a crollarmi il mondo addosso non pensavo di poter reagire così male ad un test negativo…
Il primo dopotutto…
Ci rimasi malissimo, così male che decisi di darmi una scrollata!

Mi ripromisi che non potevo fare in questo modo, soprattutto perché sapevo ci sarebbe stata la possibilità che avrei avuto dei problemi e quindi non potevo farmene una malattia…
Intanto fine dicembre controllo colesterolo… BASSO!
Benissimo Arianna inizia a mangiare da schifo!
E vediamo un pò… Ma tu non assimili… Quindi inutile… Anche il mese di Gennaio va a farsi benedire… Questa volta inutile anche farlo il test!

I giorni di ritardo però, quelli veri , arrivano… (sono sempre stata super puntualissima tanto da chiamarle Svizzere)
Non volevo fare il test! Mi rifiutavo…
Avevo paura di rimanerci di nuovo malissimo…
Anche perché soffrendo di dolori mestruali, iniziavo a sentire i classici mal di pancia, gonfiore (ma stavolta un gonfiore strano! Non allacciavo i pantaloni), seno abbondante… Bha!

Non facendola pesante, visto che comunque c’erano donne che aspettavano da più tempo di me, mi ero ripromessa di non dirlo nemmeno a mio marito.
Torna da fuori (Domenico lavora fuori città) passiamo i classici 3 giorni insieme, quando mi decido e glielo dico, (anche lui molto scettico) decidiamo di andar a prendere il test…

Eravamo a cena da mia suocera e andiamo via prima per cercare la prima farmacia di turno che, udite udite NON TROVAMMO!

Incredibile Crotone è piccolissima, ma quella sera decisero di far confusione e ci arrendemmo!
Ero stanca morta.
L’indomani mio marito sarebbe dovuto ripartire, ma non mi stava il pensiero, volevo fare il test con lui.
Lo chiamai di mattino presto e di fretta e furia poveretto, lo feci uscire a prendere il test e io, impaziente e con la pipi che mi scappava, lo aspettavo a letto.

Arriva!!! Corro in bagno: per sommi capi capisco che dovevo farci pipi su… Almeno è quello che dico20161124_231048no tutte…
Il mese prima così feci, ma non era lo stesso test, dissi a Domenico di prende il più sicuro che c’era!

Nel frattempo lui leggeva fuori dal bagno come sarebbe dovuto uscire il risultato…
Intanto io poggio il test aspettando, ma mentre mio marito parlava da fuori, qualcosa già si vedeva…
Domenico: – Allora amo se c è la croce sei incinta se c’è solo una linea no!
Io dal bagno: – Allora sono incinta!
Domenico spalanca la porta del bagno esclamando: – Cosa!? 😱

Quella mattina ricordo solo di essere stata così felice che, la non consapevolezza di mio marito che a breve sarebbe diventato padre, non mi toccò minimamente.
Mi assale la terribile paura che avessi potuto fare qualcosa di male prima… L’indomani beta…
Intorno a me quel giorno mi ronzavano attorno milioni di cose da bambini, ma per me era tutto così irreale.

Ho aspettato i 3 mesi per spifferarlo ai 4 venti, ma la gioia più bella è stata averlo detto a mia madre (purtroppo per tel) non mi aspettavo il suo stupore e la sua gioia e per me quello fu un momento memorabile, tutti si aspettavano un piccolo/a e stava arrivando!

20161124_230517Da quel 26 gennaio 2015, dopo aver visto quella croce, è cambiata la mia vita.. È nata la mia stella, per questo Syria.

È la parte migliore di me e per lei sarei disposta a tutto!

Ora sono 14 mesi che splende tra di noi e non c’è, per me è mio marito, niente di più bello al mondo!

0 commenti
4

Potrebbe anche piacerti

Condividi