Home Salute e Benessere Come sapere se posso usare un farmaco in gravidanza o allattamento?

Come sapere se posso usare un farmaco in gravidanza o allattamento?

by Sara

Noi donne in gravidanza siamo ancora più delicate del solito. Spesso basta una piccola parola o discussione per farci crollare in lacrime (e per questo ringraziamo i nostri cari ormoni!). Siamo perennemente in allerta per il nostro cucciolo e siamo piene di dubbi e preoccupazioni.

Una delle preoccupazioni più grandi, a parer mio, è l’utilizzo di farmaci durante questi mesi. Spesso si ha il timore di nuocere al feto con una  delle infinite controindicazioni elencate nel foglietto illustrativo (che deve essere sempre consultato). Per chi come me cerca sempre di assumere il minor numero di medicinali possibili, provando delle alternative più naturali, la situazione si fa ancor più difficile.

Come dicevo però il periodo della gravidanza è un periodo particolare e oltre a dover pensare alla nostra salute abbiamo la responsabilità di un’altra nuova vita. Chiudere gli occhi, non fare niente e aspettare che passi, in alcuni casi, non è proprio la soluzione ottimale. Infatti, anche non curarsi può portare dei problemi per la salute del piccolo, oltre che per quella della mamma.

Ma quindi, come sapere se posso usare o meno un farmaco durante la gravidanza o l’allattamento? Su quasi tutti i foglietti illustrativi troviamo infatti la dicitura “Gravidanza o allattamento: consultare il proprio medico”. Ebbene, consultare il proprio medico è sempre importantissimo, ma se abbiamo un’urgenza? Cosa si fa?

Utilizzo dei farmaci durante il periodo di gravidanza e allattamento

La maggior parte delle donne in gravidanza, nel timore di poter causare eventuali danni al feto, evita di assumere medicinali durante il periodo di gestazione.

Acido folico – vitamina B9 e la sua importanza

Secondo la campagna istituzionale promossa dell’Agenzia italiana del farmaco (AIFA) sui farmaci in gravidanza e allattamento, durante questi mesi possono essere assunti tranquillamente moltissimi medicinali necessari e prescritti dal medico. Sono ovviamente da evitare i fai da te!!

Un accorgimento necessario è che bisogna sempre verificare che i medicinali in questione siano utilizzabili durante il primo trimestre di gravidanza e durante l’allattamento. Per questo il consiglio che ci sentiamo di darvi -oltre a sentire il parere del vostro medico di fiducia- è di leggere attentamente il foglietto illustrativo il quale contiene sempre due paragrafi dedicati specificatamente alla gravidanza e all’allattamento.

L’impiego di integratori in gravidanza, invece, non è controindicato, ma deve comunque rispondere a bisogni reali della donna (Per approfondimenti clicca qui).

Molti farmaci non si possono assumere, ma altri sì.

I farmaci in gravidanza vanno limitati il più possibile. Molti dei medicinali presenti in commercio sono in grado, infatti, di oltrepassare la barriera placentare ecco perché è bene prestare maggior attenzione ai farmaci che si assumono ed informarsi accuratamente in merito ai possibili effetti che possono avere sull’embrione (prima) e sul feto (poi), anche se si tratta di comuni medicine, utilizzate senza problemi al di fuori della gravidanza.

Cliccando qui troverai tutte le informazioni e le evidenze aggiornate relative alle patologie più comuni in gravidanza, strutturate in relazione ai disagi e malesseri che possono verificarsi nelle diverse settimane o trimestri di gestazione, e alle possibilità di cura disponibili in sicurezza.

Nausea? Ecco alcuni rimedi per la nausea in gravidanza

Tieni sempre presente, comunque, che le informazioni che troverai in questo spazio non sostituiscono in alcun caso il tuo medico o lo specialista, che dovrai sempre consultare per adottare stili di vita e comportamenti sani e sicuri per te e il tuo bambino.

Sii consapevole ed informata sempre! Per te e per la salute del tuo piccolo.

Non sai se puoi prendere un farmaco? Ecco chi chiamare!

In caso ci fossero ancora dubbi o se avessi bisogno di maggiori informazioni sull’uso dei farmaci in gravidanza e allattamento ti informiamo che è attiva una consulenza telefonica presso l’U.O. Tossicologia Clinica – Centro Anti Veleni Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Il servizio è attivo 24 ore su 24 tramite il il seguente numero verde: 800 88 3300

⚠ Le informazioni pubblicate in questo blog non sostituiscono in alcun modo i consigli, il parere, la visita o la prescrizione del proprio medico.

0 commenti
5

Potrebbe anche piacerti

Condividi