Home Per noi Richiamo degli Angeli – La Leggenda

Richiamo degli Angeli – La Leggenda

by Nicole
Richiamo degli angeli la leggenda

Oggi vi voglio raccontare la leggenda dietro ai ciondoli chiamati “Richiamo degli Angeli“. Non so se conoscete la storia della tradizionale “bola Messicana”(avete presente il campanellino rotondo che fa un suono – appunto – quasi angelicale?). Se non la conoscete ve la racconto io!

Questo ciondolo viene usato sopratutto dalle donne in dolce attesa, come simbolo di protezione. Ma da dove viene questa tradizione?

L’uso del Richiamo degli Angeli rimonta a tempo indietro e non é tipico di una cultura o tradizione in particolare, essendo utilizzato in diverse parti del mondo.

Il precursore del Richiamo degli Angeli sono le campane, infatti esse sono considerate una manifestazione sonora mistica e sacra, utilizzate per:

  • Allontanare la negativitá
  • Armonizzare chi riceve il loro suono ed energia
  • Evocare energie che vibrano a un piano elevato
  • Stimolare ed equilibrare fisicamente ed energeticamente

Potremmo dire il Richiamo degli Angeli é una versione speciale della campana, con la loro forma sferica trasmettono un suono e una vibrazione in modo circolare, ottenendo cosí una manifestazione piú fine e armonica del suono, simile ad un’arpa, potenziando le proprietà originali della campana.

Diventare mamma – solo un’altra mamma può capire

La leggenda del richiamo degli angeli

Comunque, esistono tantissime leggende legate ai Richiamo degli Angeli, ma forse la piú bella di tutte ci dice che:

leggenda del richiamo degli angeli

Migliaia di anni fa, gli umani vivevano a contatto diretto con i loro Angeli Guida, o Angeli Custode, e per qualche ragione (sicuramente legata al peccato originale) gli venne detto che avrebbero dovuto smettere di vivere insieme.

Gli angeli, dispiaciuti dall’idea della lontananza con gli umani, gli essereri che amavano piú di tutti, crearono questi gioielli d’argento che all’essere agitati, suonavano come campanellini.

Dissero addio agli umani, e spiegarono loro che anche se non avrebbero piú vissuto insieme, nel momento in cui si sarebbero sentiti in pericolo, soli e semplicemente tristi, avrebbero semplicemente dovuto agitare il loro campanello, e all’ascoltare il suono, il loro Angelo Custode sarebbe accorso vicino a loro per accompagnarli e rassicurarli.

Spiegarono agli umani che i gioielli avrebbero funzionato solo ad una condizione, il richiamo era ad uso personale, perché ognuno aveva un suono diverso e riconoscibile solo al proprio Angelo Custode, ed é per questo che non sarebbe dovuto essere prestato ad un’altra persona, altrimenti la magia e la protezione del gioiello sarebbe svanita.

Le donne incinte potevano usare il richiamo per se stesse e per i bimbi che portavano in grembo, dato che madre e figlio condividono lo stesso Angelo Guardiano fino al giorno del parto. Una volta che il figlio sarebbe nato, la madre avrebbe potuto decidere se conservare il richiamo per se, o donarlo al proprio piccolo.

Ed é per questo che queste campanelline sono conosciute con il nome di Richiamo degli Angeli ❤


Dove acquistarli?

Online si trovano praticamente ovunque, ma se vuoi acquistare un Richiamo degli Angeli originale in argento visita RichiamoDegliAngeli.it

 

Richiamo degli angeli la leggenda

 

0 commenti
11

Potrebbe anche piacerti

Condividi