Home Per la casa Pervinca – come moltiplicare i semi facilmente?

Pervinca – come moltiplicare i semi facilmente?

by Giovanna

La Pervinca o Vinca è una graziosa pianta perenne coltivata come annuale e appartenente alla famiglia delle apocinacee. La troviamo di colore viola, blu, bianca o rosa.

Il suo nome deriva da latino “vincire” cioè legare. Ciò è dovuto al fatto che, nonostante la pianta sia piccola, le sue radici sono molto avvolgenti e si insinuano alla terra in modo molto massiccio.

Nel linguaggio dei fiori, la pervinca rappresenta a chi lo riceve in dono che conserverà per sempre il suo ricordo, mentre nel simbolismo religioso è chiamato “il fiore della Madonna” in quanto il colore blu ricordava il manto della Beata Vergine Maria.

Inoltre, nel passato, le ghirlande di pervinca erano usate come ghirlande da deporre sulle bare dei bambini defunti.

In Italia la pervinca è anche chiamata “Centocchio” o “Cento occhi”.

Non dimentichiamo anche che la pervinca è una pianta tossica se ingerita ma se è coltivata e usata in modo corretto ha notevoli proprietà terapeutiche.

Visto che la stagione è ancora particolare le mie pervinche sono ancora fiorite e quindi è il momento giusto per pensare alla loro moltiplicazione. Spesso non è necessario coltivarla ogni anno perché se si trova in aiuola i semi che perde annualmente la fanno riprodurre spontaneamente senza problemi.

Quali fiori piantare in inverno?

Come farla riprodurre? Prendiamo i semi!

Io ho iniziato a coltivarla qualche anno fa, quando ho visto la pianta da una mia vicina e le ho chiesto informazioni sulla loro coltivazione.

Mi ha spiegato che lei lascia le piante nel solito vaso e l’anno seguente ha sempre il vaso fiorito. Come potete vedere dalle foto, la pianta si presenta con dei piccoli baccelli che hanno al loro interno dei semi minuscoli che devono essere raccolti appena si nota che il baccello sta per aprirsi.

Basta solo conservarli in un vasetto e piantarli la prossima primavera.

E’ sufficiente metterli a dimora in un contenitore con terra umida e poi coprire leggermente con del terriccio vaporizzando ogni tanto.

0 commenti
3

Potrebbe anche piacerti

Condividi