10 libri per bambini da 1 a 6 anni

by Alessandra Sodi

10 libri per bambini da 1 a 6 anni sono il numero minimo per avere sempre a portata di mano una buona selezione di libri con cui appassionare i nostri piccoli lettori! Saper scegliere un buon libro per bambini, sopratutto nella fascia da 0 a 3 anni, è il primo passo per incuriosirli e appassionarli alla lettura. Ne parliamo con Lorena Cattarinussi, una dei tre librai della Libreria Indipendente per Bambini Il BrucoTondo, che insieme ad Orietta Bernardi e Marcello Muccelli, cura questo luogo fiabesco dove i libri stessi prendono vita attraverso letture animate e laboratori, cercando sempre nuove strategie e idee per avvicinare i bambini alla lettura. Leggere non è solo un bel passatempo, ma è una fonte inesauribile di stimoli e conoscenza, e le piccole menti sono un fantastico giardino da coltivare, con tanti semini diversi, fiori e piante d’ogni tipo, che un giorno sbocceranno nella loro meravigliosa individualità e unicità. La lettura, il teatro, l’arte, sono acque preziose per innaffiare le menti curiose dei nostri figli, e i tre librai de Il BrucoTondo, nelle loro proposte, hanno unito professionalità e competenze che spaziano dalla didattica al teatro, proprio per poter meglio intrattenere, incuriosire e stimolare i piccoli lettori.

Come scegliere un buon libro per bambini

Per scegliere un buon libro per bambini da 0 a 6 anni, basta tener presente alcune piccole indicazioni. Ovviamente queste sono solo le indicazioni basilari, ne potrei elencare tante altre, ma queste già vi possono essere utili per districarvi tra gli scaffali di una biblioteca o di una libreria.

  • Il formato del libro. Innanzitutto bisogna scegliere il formato giusto: fino ai 2/3 anni i libri più adatti sono i cartonati perché più facili da sfogliare, più resistenti, hanno immagini più semplici e le storie sono brevi. Anche l’albo illustrato è adatto fin dai primi mesi, ma va utilizzato dall’adulto che legge al bambino e gli mostra le immagini. Appena notiamo che il bambino ha instaurato un “rapporto” con il libro che va oltre l’oggetto da manipolare, conoscere, sbattere e strappare, solo allora gli possiamo affidare il libro con le pagine più morbide.
  • Le immagini. Altra indicazione importantissima: le immagini devono essere congruenti con il testo. Ogni pagina del libro racconta qualcosa e per il bambino lo fa soprattutto attraverso l’illustrazione: spesso, dopo aver ascoltato più volte la storia raccontata dall’adulto, il bambino sfogliando se la ri-racconta a modo suo ed è per questo che è fondamentale che testo e immagine parlino la stessa lingua.
  • I testi. Ultimo suggerimento riguarda la scrittura dei testi: il linguaggio deve essere semplice, adatto all’età e alle capacità cognitive del bambino; la rima aiuta ma non è essenziale. Ricordiamoci che la lettura stimola l’apprendimento del linguaggio quindi scegliamo sempre libri ben scritti anche nella loro semplicità.

10 libri per bambini da 1 a 6 anni

Se la mia Marta fosse piccina adesso, diciamo in un’età tra i 1 e 6 anni, questi 10 libri per bambin non mancherebbero nella sua libreria per accompagnarla nella sua crescita. Con molta fatica mi sono limitata a 10, ma inutile dire che sono molti di più!

  • “Io vado” di Matthieu Maudet ed. Babalibri
  • “Un libro” di Hervé Tullet ed. Franco Cosimo Panini
  • “I colori delle emozioni” di Anna Llenas ed. Gribaudo
  • “Il piccolo bruco maisazio” di Eric Carle ed. Mondadori
  • “A caccia dell’orso” di Michael Rose e Helen Oxenbury ed. Mondadori
  • “Abbaia, George” di Jules Feiffer ed. Salani
  • “Il mio primo” di Eva Montanari ed. Kite
  • “La grande fabbrica delle parole” di Agnès de Lestrade e Valeria Docampo ed. Terre di mezzo
  • “Fiabe per occhi e bocca” di Roberto Piumini ed. Einaudi Ragazzi
  • “I viaggi di Giovannino Perdigiorno” di Gianni Rodari ed. Einaudi Ragazzi

Questa è solo una piccola selezione, una scelta di 10 libri per bambini che abbraccia tematiche diverse e li accompagna nelle prime tappe del loro sviluppo: sono libri che permettono ai bambini di confrontarsi con le proprie emozioni (I colori delle emozioni, A caccia dell’orso), con la crescita e la ricerca dell’autonomia (Io vado, Il piccolo bruco maisazio), con la scoperta (Il mio primo, I viaggi di Giovannino Perdigiorno), col divertimento e l’ironia (Abbaia George), con il significato delle parole (La grande fabbrica delle parole), con la semplicità dell’arte (Un libro e tutto Tullet in generale), con la tradizione (Fiabe per occhi e bocca).

Il verbo leggere non conosce l’imperativo: non si può obbligare un bambino a leggere, ma di certo lo si può accompagnare nella scoperta di questo infinito piacere (Daniel Pennac)

Potrebbe anche piacerti