Come scegliere il drone giocattolo migliore per il tuo bambino

by Adriana
Pubblicato: Ultimo aggiornamento

Ciò che comunemente viene chiamato “drone” è un aeromobile a pilotaggio remoto, un dispositivo che può volare senza prevedere un pilota. Infatti, viene controllato tramite un computer o con il controllo remoto. Gli aeromobili APR o UAV hanno caratteristiche diverse e, in base a vari parametri, trovano impiego in differenti scenari operativi. I droni si sono diffusi pure in ambito civile, anche in ambito ricreativo, ma non solo: esistono droni giocattolo pensati per i bambini.

Droni per bambini: le caratteristiche

Questo tipo di dispositivi, per poter rientrare nella categoria dei droni giocattolo, deve rispondere a dei parametri. Il peso, per ragioni di sicurezza, deve essere inferiore a 250 grammi. Normalmente sono presenti dei sensori per la rivelazione di ostacoli, una caratteristica importante poiché la guida del bambino, non specializzata e meno controllata di quella di un adulto, potrebbe portare a fare dei danni. Un’altra funzione interessante che può essere prevista è quella del Return to Home, che riporta il drone dal proprietario in modo sicuro. Alcuni modelli sono dotati di telecamera, per effettuare delle riprese.

Solitamente, nei droni per bambini sono previste delle paraeliche, per proteggere il bambino e l’apparecchio stesso. In ogni caso, si raccomanda in linea generale la supervisione dell’adulto, almeno nei primi tempi. Il drone è un dispositivo sicuramente accattivante e può essere un gioco divertente per un bambino. Si tenga presente, inoltre, che può rientrare tra i giochi educativi e può accompagnare il bambino nella crescita e nella maturazione.

Dove comprare e come scegliere il drone giocattolo

Prima di procedere all’acquisto, è possibile leggere le recensioni dei droni giocattolo per bambini sul portale maquantospendi.it, dove trovare anche una classifica dei modelli migliori disponibili sul mercato. 

Per quanto riguarda la scelta, ci sono diversi aspetti da considerare. Normalmente, si tende ad adocchiare il prezzo più basso, è normale. Se si vuole fare una scrematura in base al costo, si tenga presente che nei cataloghi virtuali gli articoli sono presentati in anteprime prodotto con le info essenziali, tra cui, appunto, il prezzo. Si tenga anche presente, però, che un costo maggiore è indice di maggiori funzionalità. Non si sottovaluti questo aspetto: durante la fase di ricerca e selezione, prima di accantonare i modelli che costano di più, si veda anche cosa offrono. Se si vuole fare la scelta migliore per il proprio figlio o nipote, si veda pure la completezza del modello e non si dimentichi che le guide online sono un buon punto di riferimento, per non affrontare la ricerca da soli tra le varie possibilità offerte dal mercato.

L’approccio al giocattolo da parte del bambino

Il drone sarà, probabilmente, una bella sorpresa per il bambino o la bambina che lo riceveranno. O magari, il regalo sarà il frutto di una richiesta esplicita del ragazzino. Ormai i droni sono entrati nell’immaginario collettivo ed esercitano un indubbio fascino, su bambini e adulti. Si tratta, in ogni caso, di un giocattolo particolare, un dispositivo tecnologico, e può avere anche un risvolto educativo. Ma è fondamentale che il bambino lo usi correttamente.

I ragazzini devono comprendere che il drone è un giocattolo e ha fini ricreativi e per tali fini deve essere usato. Inoltre, il piccolo proprietario o la piccola proprietaria del drone devono tener presente che manovrano un dispositivo tecnologico che vola e, se questo non è ben gestito, può fare anche dei danni. Insomma, i bambini devono essere responsabili e saper guidare il drone, lo devono utilizzare in modo corretto. A questo si aggiunga che si tratta, per altro, di giocattoli fragili e bisogna fare attenzione a non romperli.

Potrebbe anche piacerti