Home Passeggini, seggiolini e portabebé La mia esperienza con il passeggino Stokke Xplory V3

La mia esperienza con il passeggino Stokke Xplory V3

by Adriana

Sento la necessità e la voglia matta di parlarvi di una delle prime scelte effettuate durante la mia gravidanza.

Un prodotto che ho acquistato a soli 4 mesi di gravidanza, contro ogni scaramanzia e con le facce stupite di chiunque quando lo comunicavo.

La scelta del mio amato passeggino  Stokke Xplory. Passeggino che ho amato sin da subito per la la sua linea unica nel suo genere.

Infatti è stato un punto fermo nella scelta del trio e non ho badato molto a recensioni e consigli di amiche che l’avevano già avuto. Quindi credetemi, vi capisco benissimo se dopo aver letto la mia opinione continuerete ad andare dritte per la vostra strada, andrete e comprerete questa piccola meraviglia.

Utilizzo ormai il mio Stokke Xplory  da più di 6 mesi e confesso che mi trovo abbastanza bene, la sua ottima qualità  fa si che sia un passeggino molto robusto e davvero resistente anche per le mamme più sbadate prioprio come me.

Ovviamente come qualsiasi prodotto, che si tratti di passeggino o altro ci sono dei pro e dei contro, infatti i detti non sbagliano mai e quando si dice

Si può sempre migliorare

ed è la verita! A seguire la mia opinione più sincera sul mio Stokke Xplory V3 e quello per me sono i suoi punti di forza e le piccole pecche che andrebbero migliorate nel tempo.

I SUOI PRO:

    • La praticità nella sua guida!
      Mi è capitato tantissime volte di portare mille pacchi o di avere Nicole in braccio che piangeva e di doverlo spingere con un solo dito e andava perfettamente.
    • È alto!
      Questa per me uno dei punti cruciali che mi hanno portato alla scelta dell’acquisto. Ho sempre Nicole a vista senza quasi piegarmi e per chi soffre di mal di schiena come me questo non ha prezzo!
    • E’ molto resistente!
      All’inizio non avendo molta pratica nel suo utilizzo lo sbattevo, ha preso talmente tante botte in giro per le strade che un altro passeggino dovrebbe essersi distrutto dopo solo 2 mesi, invece lui è intatto, sembra ancora nuovo.
    • La sua grande navicella.
      Non vi dico le dormite che Nicole si ci è fatta! E’ grande, molto spaziosa e la consiglio sopratutto per le mamme invernali come me. Mamme con la necessità di dover infagottare per bene i propri bimbi e dover utilizzare sacchi nanna pesanti.
    • La seduta del passeggino è spettacolare.
      Essendo omologata dai 0 mesi è davvero adatta ai neonati sin da subito. Noi abbiamo iniziato ad utilizzare la seduta del passeggino a soli due mesi. Nicole è sempre stata una bambina molto curiosa e  quando stava sveglia voleva vedere cosa accadeva intorno a lei. Ha sin da subito apprezzato il fatto di poter  star seduta a tavola insieme a noi all’interno del suo passeggino, quindi con tutta la comodità della sua seduta ma senza perdere lo sguardo da noi.
  • La seduta reclinabile.
    Uno dei pochi passeggini che se capita cheil bambino di addormenta basta abbassarla totalmente che diventa subito un ottimo lettino senza doverla disturbare e senza vedere il bambino svegliarsi per lo scatto abbassandolo.
  • Maniglione regolabile.
    Se è vero che è un passeggino altissimo è anche vero che possono guidarli anche i bambini in quanto il suo maniglione regolabile permette di abbassarlo ad altezza bambini. Mi è capitato di far spingere Nicole da un bimbo di quasi due anni e andava via perfettamente.
  • Cambiare colore.
    Una delle cose che ho amato di più, il fatto di poter fare un restyling ogni qualvolta ne avessi voglia, ho acquistato sia il Summer Kit che il Winter Kit e li ho amati entrambi. Il winter kit con la sua pelliccia mi ha fatto totalmente innamorare.
  • Pulizia.
    Facile da smontare e facilissimo da lavare, mi avete criticato in moltissime quando ho comunicato che lavoro i tessuti del passeggino ogni massimo 15gg ma per me è stata una cosa eccezionale il fatto di poter “disinfettare totalmente” il posto dove Nicole ci passa ore e ore quando usciamo, senza contar quanto si sporcano i passeggini.

CONTRO:

Devo essere sincera con voi,  quando ho acquistato l’Xplory a detta di tutti

uno dei passeggini top di gamma e migliore sul mercato

credevo non avesse nemmeno un minimo difetto, e invece a mio malincuore ne sto adocchiando parecchi, piccole cose per carità, che poi se vogliamo dirla tutta non sono nemmeno veri e propri difetti  ma magari mancanza di piccole accortezze per il costo elevato che ha.

  • Impossibile da chiudere con una sola mano.
    Come ogni mamma ci ho preso subito la mano, ma mio marito a distanza di 6 mesi deve ancora capire come si fà (forse perché uomo?).
  • L’aggancio della navetta.
    Uno dei motivi per il quale l’ho tolta quasi subito di mezzo. Mi faceva salire il nervoso solo a guardarla, e vivevo con il terrore di perdere il pezzettino per agganciarla. Senza contare che per incastrarla dovevo sbatterla fortemente.
  • Prezzo eccessivo degli accessori.
    Per carità si sa che se si acquista un prodotto di nicchia i suoi accessori saranno in egual modo costosi, ma pagare 30€ per un porta bicchiere o 50€ un ombrellino lo trovo un pochino esagerati.
  • Poco compatto
    Purtroppo una delle domande che mi viene spesso fatta è “che macchina hai?”. Perché a quanto pare sia impossibile da far entrare in  macchina che sia una CityCar. Quindi o hai un macchinone o non puoi permetterti di comprare l’Xplory.
  • Le ruote distanti
    E’ molto robusto e stabile, ma le sue ruote sono troppo distanti, quindi quando si ci ritrova a dover affrontare un una scalinata con gradini piccoli non si riesce a farli se non aiutata da qualcuno davanti.
  • La sua borsa
    Davvero insopportabile e mi auguro venga migliorata con il prossimo modello, per aprirla e chiuderla mi innervosisco troppo, infatti non ci metto mai nulla.
  • Posizione nanna fronte strada
    Ovviamente lo so, e lo sapevo anche prima di acquistarlo, ma come detto già su me ne sono un pò fregata dei consigli e delle recensioni di altre mamme, ma questa per me è davvero una grande pecca. Mi è capitato più volte di vedere Nicole addormentarsi e non poterla inclinare completamente, perché ovviamente avendo il manubrio dietro il sedile non può abbassarsi completamente.
  • Almeno un gancio
    Visto il prezzo non alla portata di tutti direi a Stokke di includere magari i ganci portaborse che se presi extra costano solo 5€ ma che esteticamente sono orrendi. Crearli con lo stesso design del passeggino penso sia davvero qualcosa che dia un valore aggiunto al passeggino.
  • Niente cesta porta spesa
    Dettaglio che chi compra Stokke spesso sottovaluta è la mancanza del cestello sotto, se siete mamme che andate spesso al mercato o in centro per fare la spesa, questo è un grosso problema perché avendo una mano impegnata per spingere il passeggino non vi resta che una mano libera per portare con voi i sacchetti della spesa.

Lo ricomprerei?

La mia risposta è ASSOLUTAMENTE SI!
Penso che sia stato un ottimo acquisto anche se certi dettagli mi mandano via di testa ma tirando le somme per me resta sempre un passeggino dalla ottima qualità e son sicura che resisterà anche con il prossimo figlio/a, quindi tornassi indietro lo ricomprerei di nuovo senza nessuna esitazione.

Il costo del passeggino Stokke Xplory è di 999,00€ e l’aggiunta della navetta è di 299,00€ e dell’ovatto altri 299,00€ per Izi Go Modular e di 200€ er Izi Go X1, inoltre la base isofix ha un costo di 259€.

Per avere ulteriori informazioni su costi  o rivenditori potete rivolgervi direttamente a Stokke Italia, un personale attentissimo saprà rispondere ad ogni vostra domanda o dubbio.

0 commenti
5

Potrebbe anche piacerti

Condividi