Home Cosmetici & Skincare Colorare i capelli in gravidanza con le maschere pigmentate: come funzionano

Colorare i capelli in gravidanza con le maschere pigmentate: come funzionano

by Diventare Mamma

Le maschere pigmentate sono colorazioni completamente naturali che possono essere realizzate a comodamente anche a casa o essere acquistate già pronte. Sul mercato esistono numerosi cosmetici di questa tipologia ma consigliamo di verificare che il formulato non contenga solfati, parabeni e sostanze dannose per essere certi che si tratti del prodotto giusto e non di una soluzione chimica pericolosa.

✨ In collaborazione con OP Cosmetics

I pigmenti naturali per capelli sono efficaci per una colorazione diretta, che ha il vantaggio di non prevedere l’uso di ammoniaca; questo aspetto, assieme a un formulato estremamente delicato, ne consentono l’impiego anche in gravidanza. Basti pensare anche al fatto che la colorazione tramite pigmenti naturali si attiva tramite agenti protettivi.

Le formulazioni di questi prodotti consentono dunque non solo di tonalizzare, ma anche di donare lucentezza e morbidezza. In più, non essendo dannose per i capelli possono essere applicate anche molte volte divenendo una soluzione non solo sicura, ma anche versatile.

Impacco idratante per capelli fai da te – GAM o maschera di Maizena

Le colorazioni crazy che stanno spopolando per via delle mode capelli degli ultimi anni spesso celano dietro quei riflessi pastello proprio i pigmenti delle maschere in questione. Se la base non è chiara, occorrerà comunque schiarire, ma si potrà ravvivare l’azzurro, il rosa, il verde e così via applicando il prodotto nella nuance interessata direttamente a casa. Un risparmio bello e buono rispetto alla seduta in salone.
Per cui cambiare spesso colore ha un costo molto più moderato con le maschere pigmentate dato che i riflessi sono solo temporanei.

Perchè e quali pigmenti per capelli sono sicuri in gravidanza

Le tinture vegetali in gravidanza diventano una scelta quasi obbligata per la donna che voglia cambiare colore di capelli e le maschere pigmentate in particolare; il motivo risiede nel fatto che queste, siano esse casalinghe o commerciali, presentano notevoli vantaggi per una donna in dolce attesa.

Primo fra tutti, il vantaggio di non aggredire direttamente la cute e l’interno dei capelli; le tinture chimiche, infatti, intervengono su tutto il capello, dall’interno, aumentando i rischi per il feto. Le maschere pigmentate colorano esclusivamente la parte esterna del capello, dunque non interagiscono né con il cuoio capelluto né con la corteccia, che non sono impermeabili e che anzi hanno un’intensa attività metabolica.

Il rovescio della medaglia è che queste colorazioni, non essendo invasive, hanno una durata inferiore rispetto alla tintura tradizionale, e vanno via con i lavaggi. Essendo un mix di puri pigmenti, infatti, non rovinano i capelli, ma l’effetto tende a svanire dopo circa 3-10 lavaggi. Il risultato poi dipende molto dal tipo di capello, dalla quantità di maschera utilizzata e non per ultimo dal tempo di posa. In più le maschere pigmentate non schiariscono, ed è bene dunque scegliere un colore simile al proprio, meglio se più scuro/intenso.

Come curare i capelli ricci dei bambini e adulti? Ricci senza capricci!

I pigmenti presenti nelle maschere tonalizzano temporaneamente, ma hanno il vantaggio di essere molto economiche (quelle fai da te si realizzano con prodotti casalinghi) o comunque di essere disponibili sul mercato a prezzi sicuramente più accessibili rispetto al trattamento presso il salone. In commercio esistono poi tanti tipi di linee di maschere pigmentate delicate, alcune adatte anche per le donne in gravidanza.

Una vasta scelta di pigmenti per capelli, ad esempio, è offerta dalla linea Colour Refresh di Maria Nila, di cui ha parlato anche la Beauty Influencer Clio Makeup proprio mentre era in gravidanza sul proprio canale YouTube. Delicatissime ed efficaci, queste maschere sono disponibili in 14 varianti di nuance per tutti i gusti e possono essere applicate anche sui capelli naturali.
Le recensioni in merito, compresa quella di Clio Zammateo, sembrano tutte piuttosto positive e concordano tutte sull’ottimo profumo delle maschere e sul fatto che dopo l’applicazione i capelli siano piuttosto morbidi.

🌿 Certificati Cruelty free e VeganOk!

È tutto merito del formulato vegan contraddistinto da agenti nutrienti e rimpolpanti che rendono la linea del brand svedese adatta anche a chi ha capelli secchi e sfibrati e non solo per chiome che hanno perso tono.

 

 

 

 

 

0 commenti
5

Potrebbe anche piacerti

Condividi